Prima di partire

prima_di_partire

INFORMAZIONI UTILI PRIMA DELLA PARTENZA


Numeri utili di Ambasciate e Consololati 


Visto

Uffici per il rilascio del Visto  |  Vai alla sezione

Modello per la richiesta del Visto  |  Scarica il pdf


Documenti

E’ richiesto il passaporto in corso di validità, e visto d’ingresso in Cina rilasciato dall’ambasciata Cinese a Roma o dal Consolato di Milano o Firenze; per il visto individuale il passaporto deve avere almeno sei mesi di validità residua dalla data d’ingresso in Cina con almeno una pagina intera libera e due fototessera; per il visto collettivo è sufficiente che il passaporto sia in corso di validità per tutta la durata del soggiorno, la fotocopia del passaporto.


Bagaglio

Secondo i regolamenti cinesi tutto il bagaglio deve essere munito di chiusura con chiave o combinazione, etichetta con il nome, cognome e indirizzo del proprietario. In aereo e in treno è consentito portare gratuitamente solo 20 kg di bagaglio, per quanto riguarda il bagaglio a mano, bisogna attenersi alle norme di sicurezza internazionali.


Vaccinazioni

Non è richiesta nessuna vaccinazione, se si è soggiornato in zone infette meno di 5 giorni prima di entrare in Cina, allora bisognerà essere in possesso di un certificato internazionale di vaccinazione anti colera, vaiolo e febbre gialla. Per permanenze in Cina di oltre 3 mesi, sarà necessario un certificato sanitario che provi l’indennità da HIV.


Arrivo in Cina

Vi saranno consegnati tre moduli: dichiarazione sanitaria, carta di sbarco, dichiarazione doganale. Su quest’ultimo dovranno essere registrati i bagagli dichiarati e quelli a mano. Se si acquistano oggetti di pregio, d’antiquariato bisognerà conservare la ricevuta, che potrà essere richiesta in dogana in uscita dal paese.

Fuso orario + 7 durante l’ora solare + 6 durante l’ora legale.


Lingua

L’ufficiale è il Mandarino, esistono poi numerosi dialetti che variano da regione a regione. Nelle grandi città è molto diffuso l’inglese.


Valuta

La valuta ufficiale della Cina Popolare è il Renminbi (RMB) chiamato dai cinesi Yuan. Lo Yuan è suddiviso in 10 Jiao a loro volta suddivisi in 10 Fen. Un euro equivale a circa 10 Yuan. In Cina sono accettate tutte le carte di credito sia negli hotel che nei negozi di lusso. Per il resto sono accettati gli Yuan. I Traveller Chèque sono convertibili in Yuan, ma non in dollari o in qualunque altra valuta estera, per farlo ci vuole in ogni modo il numero del passaporto. L’Euro è accettato e cambiato in ogni sportello di cambio.


Mance

Se si viaggia in gruppo le mance sono necessarie. Pertanto consigliamo all’arrivo di costituire un fondo “comune” da consegnare alla Vostra guida/accompagnatore italiano e lui provvederà a distribuirle ai vari settori (solitamente 3 euro al giorno per persona sono sufficienti). Per gli individuali non è necessario offrire mance.


Trasporti urbani

Nelle maggiori città, come a Pechino, c’è la metropolitana e funziona bene, è ben ventilata e merita una visita se si ha tempo. Non ci sono tram ma filobus e autobus. Il Risciò offre un’unica “Esperienza di Vecchia Cina” per i turisti d’oltremare. Fuori dei grandi Hotel ed agli angoli delle più importanti strade commerciali, in tutte le stagioni, i risciò offrono il più rilassante mezzo per esplorare le città, specialmente per le vie più strette e i famosi hutong le possono zigzagare alla perfezione. Sebbene quasi tutti i risciò hanno delle tariffe ragionevoli contrattare con i loro conducenti diventa un modo divertente per conoscerli meglio. A tal proposito vi segnaliamo la: Beijing Hutong Tourist Agency, che con il suo “Hutong Tour” ha rimpiazzato il vecchio modo di visitare l’Antica capitale dell’Impero di Mezzo”. Un nuovo itinerario consente ad ogni visitatore di immergersi nelle strette stradine ed intravedere la vita quotidiana degli abitanti di Pechino.


Taxi

Si applicano le tariffe dei tassametri presenti su tutte le autovetture. Girare la città in taxi  costa, a secondo della distanza, dai 20 ai 60 yuan.


Clima

Periodo estivo “caldo umido” su tutto il territorio anche di notte (27° – 38°). Autunno/Primavera temperature simili all’Italia. Inverno a Nord (Pechino) molto freddo, al Sud temperature 18°/24°.


Abbigliamento

In generale un abbigliamento pratico e informale. In autunno le temperature sono molto simili all’Italia, si consigliano abiti di mezza stagione e una giacca e/o impermeabile sempre a portata di mano, scarpe comode chiuse. In inverno fa molto freddo al nord ed è più mite al sud. In estate è caldo umido e si consigliano abiti leggeri di cotone sia al nord che al sud. Una leggera giacca a vento è sempre bene portarla sia per le piogge che per l’aria condizionata che nei ristoranti e grandi magazzini è molto alta. Per coloro che vanno in Tibet è da tener presente l’escursione termica tra giorno e notte.


Shopping

La Cina è il paese dello shopping: tappeti, antiquariato, giada, seta, perle, avorio, oro, argento; i negozi e i mercati ne sono stracolmi, i prezzi sono per tutte le tasche e per tutte le esigenze. Gli acquisti migliori si possono fare nei grandi alberghi, nei grandi magazzini, nei negozi dell’amicizia e nei mercati. Si trovano ancora articoli interessanti d’antiquariato recente (1850 in poi)..


Telefono

Dagli alberghi si può chiamare comodamente l’Italia. Per telefonare dall’Italia 0086 + prefisso città senza lo zero + numero utente. Le chiamate internazionali possono essere effettuate direttamente dalla camera d’hotel, digitando il prefisso internazionale “00” più il codice del Paese (per l’Italia 0039), il prefisso dell’area e il numero telefonico dell’abbonato. Anche alcuni tra i più grandi uffici postali forniscono tale servizio. Ed inoltre le cabine telefoniche su strada con insegna “IDD” sono abilitate a questo servizio: una chiamata IDD è tassata con un minimo di tre minuti, il tempo successivo è calcolato in base ai minuti di conversazione. La chiamata internazionale tramite operatore è sempre tassata con un minimo di tre minuti. Questo servizio in albergo ha un costo addizionale. Le carte telefoniche magnetiche per chiamate internazionali, ed anche nazionali, sono disponibili nei maggiori hotel e negli uffici di telecomunicazione. Le carte telefoniche sono soprattutto emesse per offrire un servizio di telefonata internazionale (ed anche nazionale) diretta, effettuabile da ogni telefono di città abilitato.


Corrente elettrica

110/220 volt. Le prese sono di tipo americano, comunque ogni albergo è munito di adattatore.


Posta

Spedire posta dalla Cina non sarà un problema per voi, poiché oltre agli uffici postali, la maggior parte dei grandi alberghi ha uno sportello postale.


Medicine

Né il clima né le condizioni ambientali sono tali da poter provocare disturbi o malattie. E’ tuttavia prudente, come in tutti i viaggi intercontinentali, provvedersi di qualche analgesico o antidolorifico, più qualche medicinale contro il raffreddore o disturbi gastrici ed intestinali.

Itinerari Consigliati

Previus Next